chi sono

È probabile che le scelte cromatiche delle pagine del sito, qualche indizio l’abbiano già dato.
Nonostante non si possano fare distinzioni di genere per mezzo dei colori, ammettilo, lo hai già intuito: dietro Scripta & Co., c’è una donna.

Mi chiamo Ferena Lenzi e, se dovesse costituire un’informazione interessante, sono nata a …

continua

Servizi

Copywriting

È tempo di raccontare, di dialogare e di prestare massima attenzione a quanto si scrive, che è banalmente quanto si vuole sia letto.

Social Media Marketing

Sono tutti lì, a milioni, in numero crescente, su tutte le piattaforme. Pronti a farsi coinvolgere e a condividere.

Marketing Turistico

Il viaggiatore vuole assaporare le emozioni prima ancora di partire. Le parole scritte sono l’anticipazione delle esperienze.

Strategia di comunicazione

Nel marketing i contenuti diventano messaggi credibili, capaci di stimolare fiducia e creare valore.

Facebook

This message is only visible to admins.

Problem displaying Facebook posts. Backup cache in use.
Click to show error

Error: The user must be an administrator, editor, or moderator of the page in order to impersonate it. If the page business requires Two Factor Authentication, the user also needs to enable Two Factor Authentication.
Type: OAuthException
Solution: See here for how to solve this error

Gran bella recensione per un lavoro che mi ricorda tante riunioni, bozze, cianografiche e continui affinamenti! ... See MoreSee Less

View on Facebook

Dieci punti imprescindibili.Questo è il Manifesto della comunicazione non ostile e inclusiva!

Sono dieci principi di stile a cui ispirarsi per scegliere parole giuste, parole che sappiano superare le differenze, oltrepassare i pregiudizi e abbattere i muri dell’incomprensione. Parole che ci liberino dalle etichette, che non ci isolino, che non ci facciano sentire sbagliati. È il Manifesto di chi quotidianamente rischia di restare ai margini.

paroleostili.it/inclusione
... See MoreSee Less

View on Facebook

Come puoi non innamorarti di una comunicazione così?
❤️IKEA
... See MoreSee Less

View on Facebook

La mattina del 5 maggio di tre anni fa ero in conferenza stampa al Museo Bailo, a presentare il progetto con il quale io e Paolo avevamo vinto il concorso nazionale di idee "TREVISO CITY BRANDING" per la realizzazione del brand, la progettazione grafica del marchio/logotipo e del relativo payoff per la promozione della Città di Treviso. Una grande soddisfazione personale e professionale, che non è rimasta esente, all'epoca, da polemiche per il concept vincitore "Treviso is open" – esito, peraltro, di un brief che richiedeva un focus sulla promozione turistica della città, evidentemente sconosciuto ai più.

Ad oggi, l'unica declinazione di quel progetto è presente sul sito www.comune.treviso.it/, dove campeggia il payoff e, tra le pagine, si trova il sistema comunicativo iconico, coerente e riconoscibile, capace di valorizzare in modo univoco le qualità della città, concepito nel progetto stesso. All’elemento identitario dell'apertura, avevamo infatti associato alcuni modelli di tipo figurativo, gli stessi usati sul sito: il cerchio, la porta, il merlo a coda di rondine, la goccia, il dipinto murale. Tali simboli rappresenta(va)no, gli archetipi di Treviso:
• Il cerchio, che dà origine a tutte le altre figure iconiche in un processo di costruzione geometrica e di proiezione, rappresenta la compiutezza, l’unione, il centro, ma anche l’evoluzione, lo slancio, la vitalità, la partecipazione di tutti;
• La porta è il passaggio di persone dall’esterno verso l’interno (e viceversa) e identifica la capacità di accoglienza, la ricettività, l’enogastronomia; il medesimo simbolo ricorda il ponte sui canali capace di unire le due sponde;
• Il merlo a coda di rondine richiama l’abbellimento architettonico della facciata del Palazzo dei Trecento, emblema dell’istituzionalità, del rapporto che la città ha con Associazioni, Fondazioni, operatori economici e privati, e del senso civico e di responsabilità dei cittadini (forum di discussione e percorsi partecipativi, adesione a politiche green e di sostenibilità, corretto smaltimento dei rifiuti, ecc.);
• La goccia raffigura le acque dei canali che attraversano la città ma al tempo stesso strizza l’occhio al Map Pin presente nelle geolocalizzazioni, come dire: «Ecco, Treviso è qui!»;
• Il dipinto murale (Urbs Picta) è l’incarnazione della storia di Treviso dal Medioevo a oggi, della bellezza unica – e perciò identificativa – di piazze, vie, mura e alzaie, del colore e della creatività, della cultura che è fruibile nei luoghi più belli della città (Museo Bailo, Casa dei Carraresi, Museo di Santa Caterina e altre dimore nobiliari destinate a incontri ed esposizioni, quali Palazzo Bomben, Ca’ dei Ricchi, Quartiere Latino, ecc.).

In questi giorni di incerto passaggio dal Lockdown alla cosiddetta Fase 2, leggere le premesse del mio documento, fa specie:

«Raccontare la città di Treviso per mezzo di un brand implica il superamento della difficoltà di far convivere elementi caratterizzanti tangibili ed esclusivi (per elencarne alcuni: i Buranelli, Ponte Dante, la Loggia dei Cavalieri, l’Alzaia del fiume Sile, la Pescheria, le mura, Piazzetta San Parisio, il ciclo di Sant’Orsola nella ex Chiesa di Santa Caterina, il Museo Bailo, ecc.) con altrettante qualità intangibili (città “a dimensione d’uomo”, operosa e intraprendente, appassionata degli sport, conoscitrice del buon vino e della buona cucina, amante del ben-vivere, vivace culturalmente, sensibile alle politiche green, ecc.). Ma non solo. A questi aspetti, infatti, si somma quella che può essere definita l’identità percepita della città, rappresentata dalla moltitudine di emozioni soggettive appartenenti alle persone che Treviso la abitano, la visitano o la scelgono per un soggiorno. Da cosa rimane colpito, chi trascorre uno o più giorni a Treviso? Che atmosfera coglie chi ci vive? Cosa differenzia Treviso da altre città? A quali parole è associata la città (es. marca gioiosa et amorosa, urbs picta, ecc.)?
Per rispondere a tali interrogativi e, al contempo, valorizzare qualità oggettive, sentiment personali e lo scopo promozionale del brand, abbiamo progettato un sistema comunicativo che ruoti attorno al concetto di apertura.

Tutti i valori simbolici e i significati caratterizzanti di Treviso hanno, a nostro avviso, un filo conduttore riassumibile nell’idea di "città aperta". I canali d’acqua sono il simbolo del collegamento con il territorio e simboleggiano il flusso nelle due direzioni interno-esterno e, viceversa, esterno-interno. Il centro storico circondato da bastioni rinascimentali veneziani è accessibile da molteplici porte aperte (Porta S. Tommaso, Porta SS. Quaranta, Porta Fra' Giocondo, Largo Altinia, ecc.). Gli investimenti in cultura, le mostre d’arte, i festival musicali, le stagioni teatrali, gli appuntamenti con la letteratura e i fumetti e molte altre attività, sono riscontri oggettivi di una vivacità multidisciplinare e incarnano necessariamente l’estroversione, poiché tutti gli appuntamenti hanno senso in virtù della loro fruizione da parte di un pubblico più vasto possibile. Lo sport, che elegge Treviso tra le eccellenze a livello nazionale e internazionale, rappresenta qualcosa di universale, è comprensibile in tutto il mondo, indipendentemente da differenze sociali, etniche o religiose, ed è capace di muovere persone e idee al di là di confini fisici o culturali. Anche l’economia trevigiana vive da sempre dell’apertura al mercato, intesa sia come capacità imprenditoriale di posizionarsi a livelli di primissimo ordine (nei settori manifatturiero, dell’abbigliamento, della meccanica, della componentistica, ecc.), sia come capacità di ascolto dei trend, di adeguamento alle innovazioni e alle nuove tecnologie. A livello di promozione turistica, e non solo, innegabilmente il concetto di apertura diventa un invito sempre aperto e rivolto a un pubblico illimitato di potenziali visitatori, viaggiatori e operatori: "Treviso è aperta: venite, vi aspettiamo".»
... See MoreSee Less

View on Facebook

Crostata alla ricotta con pinoli e mandorle. Per non smentire le preziose ricerche su consumi e comfort_food in tempo di quarantena, condotte da We Are Social! 🍰🍞🍰
Solo e unicamente per questo, eh?!

.
.
.
.

#comfortfood #quarantena #lockdown #crostata #ricotta #Sweet #cake #torta #socialdistancing #social #food
... See MoreSee Less

View on Facebook

Io lo seguo da casa.
Voi, connettetevi!OGGI ALLE 18:00 in diretta su @calligraphyitalia il #LETTERMENSHOW cercherà di fare un "Concerto parlato del primo Maggio" con un personaggio davvero incredibile: Sandro Berra Tipografo e uomo di cultura, è la figura dentro la quale batte il cuore pulsante delle attività che si svolgono alla Tipoteca Italiana , il Museo della stampa e del carattere tipografico.
Venitelo a conoscere!!!!
#calligraphyitalia #TipotecaItaliana #Sandro #typography #talkshow #loveletters #type #woodtype #tipoteca #1maggio #concertoprimomaggio
... See MoreSee Less

View on Facebook

Vita da copywriter.
Tra mandorle e tulipani.

🌷 #copywriting #socialmediamarketing #writing
... See MoreSee Less

View on Facebook

«La migliore grammatica per pensare il mondo è il cambiamento, non la permanenza. Dell’accadere, non dell’essere. Si può pensare il mondo come costituito di cose. Di sostanze. Di enti. Di qualcosa che è. Che permane. Oppure pensare che il mondo sia costituito di eventi. Di accadimenti. Di processi. Di qualcosa che succede. Che non dura, che è continuo trasformarsi. Che non permane nel tempo».
Carlo Rovelli

Blog

Distonia semiotica e le confessioni di una copywriter

Il messaggio emesso con l’intento di creare o consolidare l’identità aziendale non può discordare rispetto al comportamento reale.

Scrivo per le aziende: con quali obiettivi?

Dagli obiettivi a breve termine, che riguardano il singolo messaggio, a quelli strategici…

Seth Godin pontifica: giù dai social!

A parte le provocazioni, è tempo di tornare all’autenticità.

Scrivere a mano il biglietto di Natale

Scrittura a mano per restituire identità al testo.

Gli Highlights del Tedx Treviso

Il motto del Tedx è “Ideas worth spreading”: diffondiamo e condividiamo idee!

Fare attenzione per scrivere e per vivere

Focalizzare l’attenzione sui dettagli.

Newsletter

Per rimanere aggiornato, iscriviti alla newsletter.

Ho letto l'informativa sulla privacy e presto il consenso per quanto riguarda la finalità di ricevere newsletter.


Copyright ©2014 SCRIPTA & CO. SRL C.F. e P.I. 04916020268 - Scripta & Co con Scintille Web Agency