Blog

Non confondiamo scopi e strumenti

Prima di procedere alla scelta dei mezzi da utilizzare nel fare comunicazione, l’operatore turistico dovrebbe concentrare la sua attenzione su quali obiettivi intenda raggiungere.

Uso il condizionale, perché spesso vi è confusione tra scopi e strumenti utilizzabili (multimediali, informativi, pubblicitari, di supporto alle vendite, stampa, social media, ecc), con il rischio che i risultati non siano completamente efficaci.
E’ bene quindi fare chiarezza su quali possono essere gli scopi raggiungibili nel turismo attraverso la comunicazione, prima di pensare a quali mezzi utilizzare.

 

  • Il primo è senz’altro di tipo INFORMATIVO: comunicare l’ esistenza di un servizio o la sua implementazione porta a CONSAPEVOLEZZA e stimola la CONOSCENZA (awareness), senza le quali non può esserci nemmeno un fruitore. Questo spiega come, grazie a un adeguato battage informativo, una struttura ricettiva posta in una posizione isolata, sia nei fatti ugualmente raggiunta dal suo target o come, nel marketing territoriale, una piccolissima località possa divenire destinazione ambita. 
  • Il secondo è obiettivo è di natura AFFETTIVA: con la presentazione dei benefici offerti dai servizi messi a disposizione, è possibile stimolare la PREFERENZA. Sarà utile per l’operatore concentrare le energie nel “far passare” il messaggio dei vantaggi psico-fisici derivanti dalla fruizione dei propri servizi, così come per gli amministratori pubblici di trasmettere il valore aggiunto derivante dalla peculiarità geografiche, storiche, culturali ed eno-gastronomiche del territorio di appartenenza. Tale impegno, in una ipotetica scala operativa, sarà possibile solo se raggiunto il primo scopo di tipo informativo, perché, per preferire, è necessario prima conoscere. 
  • Il terzo obiettivo è verosimilmente quello che stimola maggiormente gli attori: si tratta infatti dell’obiettivo di carattere COMPORTAMENTALE. La comunicazione, in questo caso, deve essere talmente efficace da porsi lo scopo di indurre il destinatario ad un’azione: la richiesta di informazioni, la compilazione di un form utile per arricchire la mailing-list, la prenotazione e l’acquisto di un prodotto (soggiorno, pacchetto wellness, servizio di trasporto, supporto di una guida turistica, ecc).

 

Comments ( 0 )

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *