Blog

Quale workflow per i social?

La professione del social media manager è misconosciuta e spesso accompagnata dal pregiudizio che tutto ciò che è social sia un passatempo, un gioco da ragazzi, da relegare ai ritagli di tempo. Ma è davvero così?
A giudicare dall’infografica di Intersection Consulting, si direbbe proprio di no!

Essa ci dà l’idea non solo delle tempistiche ma anche delle azioni di routine, che i social-scettici ignorano.
Vediamo dunque, in una settimana, cosa e quanto c’è da fare:

  • Aggiornamento dei profili social (postare testi, foto, video e commentare): 4 ore
  • Aggiornamento del blog (programmare, scrivere e pubblicare post): 7 ore e  ½
  • Contenuti e piano editoriale (ricerca in internet e non solo, di contenuti e la gestione del calendario): 4 ore
  • Cura dei flussi RSS e condivisione: 2 ore e  ½
  • Stimolare il coinvolgimento della community (rispondere ai follower, alle menzioni, alle domande e ai commenti): 4 ore
  • Monitorare le menzioni di un brand: 2 ore e  ½
  • Costruzione della community (raggiungimento e acquisizione di lettori): 2 ore e ½
  • Sviluppo campagne (ad es. promozioni e concorsi): 2 ore e ½
  • Strategia (pianificazione tattica e ideazioni): 2 ore e ½
  • Analisi dei report: 2 ore e 1/2
  • Soluzione di problemi estemporanei, di post non previsti e controllo dei danni: 5 ore

Basta a far comprendere che non si può lasciare nulla al caso? Mi pare di sì!
E voi che curate i vostri profili, quali altre attività svolgete e quanto ci impiegate? Vi invito a commentare!

Comments ( 0 )

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *